Nei lunghi discorsi pomeridiani provasti a insegnarmi l’amore toccandomi l’anima con le mani